Valentino Manca, il pugile poeta che cresce nuovi campioni

1 mese fa 86
DBR - Data Breach Registry Web tool

REGGIO EMIILIA – Quarant’anni di boxe. Valentino Manca più che un pugile è un marchio di fabbrica dello sport reggiano. Cresciuto sul ring, Manca ora è uno dei due tecnici della Reggiana Boxe Olmedo, che dopo appena un anno di vita già vanta un campione europeo under 22 e un campione italiano under 22. Ma la sua storia parte da lontano.

Manca, da quanto mastica la boxe?

“Ho iniziato che avevo 16 anni, ora ne ho 56. Mia madre non voleva che iniziassi prima, ma io a 7 anni già ero fissato. Ho dei Super8 a casa dove si vede che mi mettevo in guardia. Mi informai per il karate, ma costava troppo. Mia mamma era da sola perché nel dopoguerra si era trasferita qui dal Veneto e si era separata. La boxe, invece, non mi è mai costata una lira. All’epoca c’era Bruno Camurri, andai in palestra una volta e fu amore a prima vista. Diecimila lire costava allora, mia madre mi diede qual...

Leggi tutto questo Articolo

Valentino Manca, il pugile poeta che cresce nuovi campioni