Podismo: Simone Corsini secondo alla mitica Tor des Gèants. VIDEO

2 settimane fa 46
DBR - Data Breach Registry Web tool

TOANO (Reggio Emilia) – Una corsa massacrante: 330 chilometri, 24mila metri di dislivello. In Val d’Aosta Simone Corsini ha gareggiato con 1.140 altri partecipanti, ma principalmente con se stesso. Perché quando cammini o corri per più di 75 ore, di notte e di giorno, gestendo la fatica, la salita, i tempi della fame e della sete, allora sei solo anche se con la tua passione, col tuo allenamento, con la tua voglia. Una sorta di psicoterapia.

In 8 anni Simone, da Toano, dalla sua prima maratona è arrivato a ottenere il secondo posto nella gara che gli atleti di endurance trail considerano il sogno: il Tor des Gèants, con i suoi sentieri ai piedi dei giganti appunto, i più importanti 4mila metri delle Alpi partendo da Courmayeur e attraversando il parco nazionale del Gran Paradiso e quello regionale del Mont Avic. Solo l’elvetico Jonas Russi ha fatto meglio del reggiano.

Simone è insegnante al liceo “Cattaeo” di Castelnovo,...

Leggi tutto questo Articolo

Podismo: Simone Corsini secondo alla mitica Tor des Gèants. VIDEO