ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Staffetta Zanardi, anche a Reggio Emilia non previste autorizzazioni. VIDEO

REGGIO EMILIA – La “Luino-Santa Maria di Leuca”, a cui partecipava Alex Zanardi e che ha fatto tappa anche nella nostra città martedì scorso, si sarebbe trasformata senza autorizzazioni in una corsa di gruppo su strade aperte al traffico. Questa è l’ipotesi alla quale lavora l’indagine della Procura di Siena sull’incidente in handbike in cui il campione paralimpico è rimasto vittima venerdì pomeriggio nel comune di Pienza.

La manifestazione, inaugurata lo scorso 12 giugno, era sorta con il patrocinio dalla Federciclismo e organizzata da Obiettivo 3 come una “staffetta tra 50 atleti paralimpici” con codifica di sedi di partenza e arrivo, percorsi e tabelle di marcia. Ma non aveva autorizzazione, obbligo di a assicurazione o comunicazione del suo passaggio alle autorità locali o di scorta stradale “abilitata” al seguito. L’autorizzazione non era comunque possibile: fino all’1 agosto, infatti, l’attività ciclistica in Italia è vietata per il Coronavirus.

Anche per quanto riguarda la frazione partita da Reggio Emilia il 16 giugno e arrivata a Varano Melegari (Pr), non risultano essere pervenute richieste di autorizzazioni alle autorità competenti, solo gli inviti, informali, a salutare i protagonisti alla partenza. Lo confermano a Tg Reggio i referenti reggiani dell’iniziativa.

Quel giorno Zanardi era presente alla partenza solo in qualità di testimonial, non aveva partecipato alla tappa. Tappa che aveva preso il via dalla pista Cimurri, al Campovolo, alle 14 per arrivare a Varano Melegari, nel quartier generale della Dallara Automobili, intorno alle 17. Un tragitto di una settantina di chilometri percorso, senza scorte, da tre atleti paralimpici: Ana Maria Vitelaru, Simona Frosi e Andrea Meschiari.

Lo spirito dell’iniziativa del resto – spiegano dall’organizzazione – era quello di una pedalata tra amici, di una escursione. Saranno ora gli inquirenti a cercare di capire se agli organizzatori l’evento sia sfuggito di mano o siano state commesse irregolarità.

L'articolo Staffetta Zanardi, anche a Reggio Emilia non previste autorizzazioni. VIDEO proviene da Reggionline - Quotidianionline - Telereggio - Trc - TRM.


ReggioEmilia.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza