ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Reggio Audace, per il ripescaggio ora si fa sul serio: le tappe e i soldi. VIDEO

REGGIO EMILIA – Di ripescaggio si parla da fine maggio, dalla finale playoff persa col Modena. Ma è adesso che inizia la vera e propria attesa. Dalla mezzanotte del 24 giugno la Reggio Audace si metterà alla finestra, perché quella è la scadenza per l’iscrizione al campionato di serie C. Da martedì in teoria, in pratica molto più probabilmente da mercoledì o giovedì, si saprà quante squadre non si iscriveranno e di conseguenza quante caselle ci potranno essere da riempire con le ripescate. Sei, sulla carta, i possibili posti di cui si parla: due sicuri, quelli che lasceranno liberi Albissola e Siracusa; altri tre per tre squadre in affanno, ovvero Lucchese, Arzachena e Rieti, con quest’ultima che però nelle ultime ore ha parlato di possibile fumata bianca. E si è vociferato e scritto di difficoltà anche per il Foggia, ma anche in questo caso la società ha fatto sapere che l’iscrizione è vicina. Ad ogni modo, nel corso della settimana si saprà quanti posti ci saranno a disposizione, e a quel punto inizierà la scala delle priorità: si parte con le riammissioni, intendendo le retrocesse coi conti in ordine; si continua con le squadre B dei club di serie A (ma non ce ne sono a parte la Juve, che è già in organico); poi la prima fascia, con le vincitrici delle finali playoff (e qui Modena e Audace Cerignola su tutte), e infine la seconda fascia, quella delle perdenti delle finali playoff, la fascia della Reggio Audace, con anche Mantova e Taranto in pole position. Insomma, la lista che precede i granata è lunghina ma è chiaro che se davvero ci fossero sei caselle vuote le speranze granata assumerebbero concretezza.

Capitolo condizioni economiche: per l’iscrizione con il ripescaggio, che scade il 5 luglio, occorre più di un milione di euro. Di questo denaro, 405mila euro sono a fondo perduto tra iscrizione vera e propria alla Legapro e tassa straordinaria; 750mila euro sono a garanzia, e parliamo di due fideiussioni: quella da 300mila euro per il fatto di essere una candidata al ripescaggio, quella da 350mila euro tradizionale per chi chiede l’iscrizione al campionato di serie C.

L'articolo Reggio Audace, per il ripescaggio ora si fa sul serio: le tappe e i soldi. VIDEO proviene da Reggionline.