ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Parcheggio Mediopadana, da luglio si paga nei 120 posti più vicini alla stazione

REGGIO EMILIA – Il Comune di Reggio corre ai ripari per sistemare il parcheggio della stazione, da anni ampiamente insufficiente. E’ iniziata la fase di aggiudicazione e verifica dell’assegnazione dell’appalto per la realizzazione dell’ampliamento dell’area di sosta a servizio della stazione: sono previsti 444 posti auto in più rispetto agli attuali, di cui 420 destinati alla sosta ordinaria e 24 a persone disabili, costituendo un’offerta complessiva di circa 1.200 posti auto. E’ previsto entro l’estate, l’inizio dei lavori, che dureranno 10-12 mesi.


Bus navetta gratuito

Un servizio-navetta gratuito sarà attivato da un mese prima dell’inizio del cantiere e collegherà la stazione Av Mediopadana con il parcheggio prospiciente le Fiere di Reggio, in via Filangieri (non più quindi, a seguito di approfondite valutazioni su logistica e funzionalità, il parcheggio dello stadio Città del Tricolore previsto in una ipotesi iniziale).


Sosta a rotazione elevata

Sulla base del percorso di riorganizzazione del parcheggio a diretto servizio della stazione Av Mediopadana, predisposto, approvato e reso pubblico nei mesi scorsi, al fine di rendere più veloce e ordinata l’accessibilità alla stazione, dal prossimo 8 luglio viene introdotta la sosta a rotazione elevata nei 120 posti auto adiacenti all’edificio della stazione stessa, cioè i posti auto più vicini all’ingresso principale della stazione (cosiddetta area di sosta P3). Dal primo luglio, gli addetti iniziano a tracciare le strisce blu.


Per questi 120 posti auto – sino ad oggi può accadere che le stesse vetture vi restino parcheggiate da una a quattro settimane, creando disfunzioni e impedimenti ai viaggiatori giornalieri – si introduce una ‘turnazione’ della sosta più serrata, attraverso una tariffa giornaliera di 10 euro (primo giorno) e crescente nei giorni successivi.


Sosta a rotazione progressiva

Quando saranno conclusi i lavori di ampliamento e risistemazione del parcheggio, tutta l’area verrà messa a pagamento, suddividendola in settori di sosta diversa durata e quindi con tariffe differenti (più economiche e decrescenti al prolungarsi della sosta) e nell’ambito delle quali sarà possibile attivare nuovi sevizi (ad esempio, la prenotazione dei posti).


Il criterio sarà una tariffazione progressiva rispetto alla distanza dalla stazione: dalla tariffa più bassa per i posti auto più lontani (dove sarà quindi possibile lasciare l’auto in sosta per un tempo più lungo e con una spesa contenuta) alla tariffa più alta per i posti auto più vicini all’infrastruttura (dove è più alta la domanda di rotazione).


L’introduzione della tariffazione nelle 120 piazzole adiacenti alla stazione è quindi stata studiata per facilitare, con una rotazione più intensa legata alla tariffa più alta e comunque giornaliera, la ricerca del posto auto per uno-due giorni, sul modello degli aeroporti (le modalità di utilizzo della stazione Av Mediopadana sono infatti analoghe quelle di un aeroporto).


Tariffe e servizi per la sosta a rotazione elevata

Il pagamento della sosta nei 120 posti auto adiacenti alla stazione, destinati a rotazione elevata – informa il gestore Til – sarà attivo tutti i giorni 24/24h e sarà possibile scegliere, a seconda delle necessità, fra le seguenti tariffe:


1 giorno 10,00 €

2 giorni 24,00 €

3 giorni 43,00 €

4 giorni 68,00 €

5°e successivi +30,00 €/giorno


Per rendere semplice e immediata l’attivazione della sosta, saranno adottati i consueti strumenti di pagamento già in uso nelle altre aree della città (parcometro per pagamenti con monete e carte di credito/debito in modalità chip&pin e contactless, App).


All’atto del pagamento sarà richiesta la digitazione della targa, ma non occorrerà esporre il ticket sul veicolo in quanto il personale addetto ai controlli sarà dotato di strumenti in grado di verificare il pagamento anche in assenza di contrassegni. Diversamente dalle altre aree di sosta a pagamento della città, il pagamento della tariffa per la sosta non sarà soggetto a deroghe per particolari categorie di veicoli o utilizzatori dell’area.


I veicoli a servizio di persone in possesso del permesso CUDE potranno sostare gratuitamente solo negli stalli a loro riservati, il cui numero verrà incrementato rispetto all’attuale dotazione.