ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

‘Ndrangheta, blitz della polizia a Brescello preparato nei dettagli: confiscate le case di oro e broccati. VIDEO

BRESCELLO (Reggio Emilia) – Quando sono entrati nelle abitazioni dei Grande Aracri, gli agenti si sono trovati davanti un’immagine a metà tra le abitazioni del clan dei Casamonica a Roma e quelle della serie tv Gomorra.

Un basamento di vetro tra due colonne con capitelli e uno specchio incorniciato

Pesanti decorazioni in oro ovunque, attorno agli specchi, sistemati su tavolini e consolle sostenute da colonne kitsch, attorno ai divani e alle poltrone rosse, ovunque tappeti. Marmo e statue dorate, un lusso ostentato anche all’esterno con le piscine di cui è stato scandagliato anche il fondo.

Sono tre le abitazioni confiscate dal questore di Reggio Emilia, Antonio Sbordone, su ordinanza del prefetto, Maria Forte, e dopo una battaglia giudiziaria iniziata nel 2018 con una prima decisione della Corte d’Appello di Bologna e poi di un ricorso della famiglia Grande Aracri e infine di una recente sentenza della Corte d’appello di Ancona, che giudicando inammissibile il ricorso, ha reso il provvedimento esecutivo.

Il blitz di Brescello è stato preparato e pianificato nelle ore precedenti dagli uomini della polizia; a notte fonda l’ultimo briefing nell’aula magna della questura a Reggio Emilia: si decidono i movimenti, le strategie per l’operazione. Nulla è lasciato al caso. Poi la lunga colonna delle auto che si dirigono nella bassa verso Brescello. Gli elicotteri sorvegliano la situazione dell’alto.

Il blitz a Brescello alle prime luci dell’alba

In via Pirandello ai civici 1 e 3 le case in cui abitavano Francesco Grande Aracri e il figlio Salvatore, anch’egli finito in manette; in via Breda Vignazzi 4, invece, la residenza della figlia di Francesco, Rosita Grande Aracri indagata. Ora, le famiglie avranno circa 30 giorni per riprendersi le loro ultime cose. Quando sono stati portati fuori alle prime ore della mattina, gli è stato chiesto se era necessario l’intervento dei servizi sociali per garantirgli una sistemazione. I tre nuclei famigliari hanno rifiutato, sostenendo che sarebbero andati da amici e parenti. Sono già state cambiate le serrature e, ora, quei beni sono di proprietà dello Stato. 

Leggi e guarda anche

‘Ndrangheta, intestazioni fittizie e minacce: “Qui ti ammazziamo”. VIDEO

‘Ndrangheta, 16 arresti e 76 indagati: un altro colpo al cuore della cosca. VIDEO

‘Ndrangheta, arrestati a Brescello Francesco Grande Aracri e i figli. VIDEO

L'articolo ‘Ndrangheta, blitz della polizia a Brescello preparato nei dettagli: confiscate le case di oro e broccati. VIDEO proviene da Reggionline.