ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Guerra tra bande per il controllo del marciapiede e prostitute sfruttate: due denunce. VIDEO

REGGIO EMILIA – La squadra mobile della questura di Reggio ha condotto un’articolata operazione contro lo sfruttamento della prostituzione: due uomini sono stati denunciati. Secondo le indagini, i due appartenevano a due gruppi rivali e gestivano la tratta di ragazze provenienti dall’Est Europa nella zona di Cella. L’attività è scattata proprio dalla segnalazione di due vittime.

***

Si sono rivolte alla polizia dopo essere state pesantemente minacciate da parte di un uomo che voleva che lasciassero la loro postazione per sostituirle con altre ragazze: le due giovani prostitute, provenienti dall’Est Europa, hanno fatto così scattare l’indagine. Nei guai sono finiti due uomini, un albanese e un rumeno, denunciati per sfruttamento della prostituzione e tentata estorsione. Nei loro confronti è stato emesso un provvedimento di divieto di dimora nel comune di Reggio. Ma c’è di più: l’articolata attività investigativa ha portato alla luce una vera e propria guerra tra due gruppi rivali, che si contendono l’area di Cella, tra pezzi di marciapiedi strappati e conquistati con la forza.
Da una parte l’albanese, che deve rispondere di tentata estorsione nei confronti delle due ragazze che hanno sporto denuncia, già in precedenza arrestato a Foggia per reati legati allo sfruttamento della prostituzione. Dall’altra il rumeno, che deve rispondere di favoreggiamento nei confronti di una delle due prostitute, sua compagna: costringeva la donna a vendersi, per poi farsi consegnare il denaro, impedendole di tornare nel suo paese di origine per vedere il figlio.
L’indagine è stata coordinata dal sostituto procuratore Iacopo Berardi, condotta attraverso intercettazioni, appostamenti e pedinamenti. Al termine sono scattate le denunce, oltre ai provvedimenti di natura cautelare: l’albanese e il rumeno non potranno risiedere a Reggio e di notte non potranno uscire di casa.

L'articolo Guerra tra bande per il controllo del marciapiede e prostitute sfruttate: due denunce. VIDEO proviene da Reggionline.


ReggioEmilia.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza