ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Green pass, a Reggio Emilia l’obbligo al lavoro non spinge i vaccini

REGGIO EMILIA – L’obbligo del green pass previsto da domani nei luoghi di lavoro non ha spinto in provincia di Reggio Emilia le prenotazioni del vaccino. Gli appuntamenti in agenda per la prima dose sono infatti 1.400, a fronte di 40.000 cittadini residenti (26.000 il dato calcolato sulla popolazione over 12 degli assistiti) che rappresentano lo “zoccolo duro” di chi non vuole vaccinarsi.


Emerge dal rendiconto sull’andamento della pandemia, fornito oggi dai vertici dell’Ausl. Sul territorio ha ricevuto almeno una dose il 94,6% dei residenti. Numeri ritenuti molto positivi riguardano invece le prenotazioni della terza dose, rivolta agli ultraottantenni che hanno fatto le prime due, la seconda da almeno sei mesi. Di coloro che sono stati contattati via sms, il 90% ha accettato la prenotazione e il 75% ha acconsentito a fare nella medesima seduta anche il vaccino contro l’influenza.


Il tutto a fronte di una circolazione del virus limitata, al punto che ad impegnare maggiormente i sanitari negli ospedali sono i pazienti no Covid. Dal 15 settembre all’1 ottobre, ha stimato l’Ausl, c’è stata una riduzione del 20% degli accessi di positivi in Pronto soccorso, del 33% dei ricoverati e un calo del 50% di pazienti in terapia intensiva. Attualmente le persone colpite dal Covid ricoverate sono 15 – a fronte di 45 posti disponibili – di cui una in rianimazione. Buona anche la situazione nelle scuole, in cui si registrano quattro focolai attivi (tre in scuole elementari e uno in una scuola media) e nel complesso 92 ragazzi e tre docenti in quarantena.


Gli operatori sanitari sospesi perché non vaccinati salgono da 142 della settimana scorsa a 158, di cui 16 medici. Si registra però anche il ritiro di 27 provvedimenti relativi a camici bianchi che si sono vaccinati; 200 infine -60 nell’Ausl- le posizioni sub iudice.


ReggioEmilia.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza