ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Foto a testa in giù, Giorgia Meloni querela l’assessora Montanari

REGGIO EMILIA – C’è anche una interrogazione in Parlamento contro l’assessore di Reggio Valeria Montanari che ha postato su Facebook  la foto di Giorgia Meloni capovolta.  “Trovo vergognoso che rappresentanti delle istituzioni superino di gran lunga il legittimo diritto di critica arrivando ad una pericolosissima istigazione alla violenza”, scrive in una nota Tommaso Foti, vicecapogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, annunciando una interrogazione al presidente del Consiglio Giuseppe Conte sull’argomento. Per Ylenia Lucaselli “è sempre la solita storia: una sinistra che millanta retorica dell’umanità poi finisce con l’invocare la violenza per gli avversari. Complimenti”


La Meloni invece annuncia (sempre su Facebook) di avere “dato mandato ai miei legali di sporgere querela per diffamazione nei confronti dell’assessore… Non ho mai chiesto di affondare una nave con delle persone a bordo e sarebbe bastato qualche minuto per vedere il mio video e verificarlo di persona. Purtroppo però l’assessore Montanari ha preferito spendere il suo tempo in un altro modo: scrivere su Facebook post infamanti nei miei confronti e riportare parole che non ho mai pronunciato. Di questo ne risponderà nelle sedi competenti”. La foto capovolta viene interpretata come una allusione ala cadavere di Mussolini appeso a testa in giù.


La Montanari invece afferma: “Non ho mai scritto né augurato del male alla Meloni: la foto al contrario è conseguenza del disgusto provato nel leggere che una persona che siede in Parlamento chieda di affondare barche piene di persone. Mi spiace che l’interpretazione sia stata un’altra e di questo mi scuso… Nel tweet scritto da Giorgia Meloni di cui ho pubblicato la foto – ricorda Montanari – lei chiedeva di affondare una barca di profughi e richiedenti asilo in fuga dall’orrore nel Mediterraneo. Affondare le barche, con la gente sopra. Non rimuoverò quel post perché credo fermamente quanto ho scritto. Per correttezza e per non dare adito a sbagliate e strumentali interpretazioni girerò la foto nel post di 10 giorni fa”.


Ma l’assessore viene bacchettata anche dal segretario Pd Nicola Zingaretti: “La foto contro Giorgia Meloni è un errore da condannare. Tutti collaboriamo a difendere la dignità del confronto. Così non si va avanti, l’odio sta portando indietro le lancette della storia. Ce lo dicono anche le campagne infami nei social e le aggressioni ai circoli @pdnetwork”.