ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Ferrari, Mattia Binotto non è più il direttore tecnico della monoposto. VIDEO

MARANELLO (Modena) – Due podi in quattro gare per l’eroico Leclerc, soltanto quinto in classifica generale e già autore del disastroso errore in Austria; già 103 punti di ritardo dalla Mercedes in classifica costruttori e una monoposto che, semplicemente, non va. E poi l’onta del doppiaggio per mano del solito Lewis Hamilton, problemi che non sembrano potersi risolvere a breve, men che meno entro domenica quando presumibilmente le Frecce d’Argento faranno il bis nel Gran Premio di casa. Un inizio di stagione che impone alla Ferrari riforme interne profonde, a partire dai vertici; e che tocca per la prima volta anche Mattia Binotto, team principal della squadra corse da appena un anno e mezzo e anche direttore tecnico – almeno, fino a ieri. E’ stato proprio l’ingegnere reggiano ad annunciare alla rete tedesca RTL di non ricoprire più l’incarico di supervisore dell’area tecnica Ferrari: “resto solo team principal” ha spiegato, spalancando nuovi scenari. Sul banco degli imputati c’è il grave errore nella progettazione della SF1000, nata per avere un motore poderoso tenuto a freno da un’aerodinamica pesante, poi depotenziato dopo i ricorsi delle rivali e ora zavorrato proprio da quella aerodinamica. Il tutto mentre monoposto ben meno quotate fanno faville: Red Bull irraggiungibile, McLaren già avanti di otto punti, Racing Point motorizzata Mercedes dietro di uno appena, e anche la Renault non sfigura rispetto alla Rossa. Mentre intanto è rottura totale con Sebastian Vettel dopo il divorzio già annunciato. Binotto resta dunque in sella al team almeno fino a fine stagione, ma da Maranello arriva un segnale chiaro: serve una nuova visione, più ampia. E’ la fine della struttura “orizzontale” voluta da Sergio Marchionne: si torna a un organigramma a piramide che avrà un capo per ogni struttura; al vertice, almeno temporaneamente, Enrico Cardile, 45enne aretino laureato in ingegneria aerospaziale e già capo dell’aerodinamica, ora coordinatore della nuova area di sviluppo della performance; con un nuovo limite temporale per tornare a vincere, fissato per la stagione 2022.

L'articolo Ferrari, Mattia Binotto non è più il direttore tecnico della monoposto. VIDEO proviene da Reggionline - Quotidianionline - Telereggio - Trc - TRM.


ReggioEmilia.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza