ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Eccidio della Bettola, il ricordo della superstite: “Dopo 75 anni è un dolore che resta con me”. VIDEO

VEZZANO SUL CROSTOLO (Reggio Emilia) – Le note del Silenzio eseguito da Tiziano Bianchi suggellano l’emozione di un ricordo che 75 anni di tempo non sono bastati a cancellare. Nella notte di San Giovanni del 1944, in località La Bettola, truppe tedesche per rappresaglia uccisero 32 civili: tutti coloro che si trovavano all’interno dell’osteria e nella casa di fronte alla locanda. La vittima più anziana, Felicita Prandi, aveva 74 anni; la più giovane, il piccolo Piero Varini, appena 15 mesi.

Ci fu un’unica superstite: Liliana Del Monte, di 11 anni, che si salvò gettandosi da una finestra della casa data alle fiamme. “E’ un dolore che io ho sempre avuto dentro di me. Il tempo lenisce, ma il ricordo rimane e vedere tanti giovani fa piacere”, ci spiega Liliana, che oggi ha 86 anni. La commemorazione è stata arricchita dalla partecipazione attiva dei ragazzi delle classi terze della scuola “Manini” di Vezzano. Poco prima dell’inizio della cerimonia, nel piazzale che ospita il monumento ai caduti sono arrivati i partecipanti a due diverse camminate. La prima partita il mattino da Casa Bettola a Reggio, la seconda iniziata addirittura sabato mattina da Cervarolo.

“Sono invitata in tantissime scuole e ci vado volentieri, i ragazzi sono molto attenti, a loro sembra inverosimile che siano successe cose così tremende”, racconta Liliana Del Monte. Nel piccolo piazzale della Bettola, sotto il sole ancora caldo di una domenica di inizio estate, sindaci, associazioni partigiane, famiglie danno un senso a quella tragedia lontana. “Sulla memoria deve appoggiare una storia che diventi il più possibile conosciuta e condivisa – sono le parole di Ermete Fiaccadori, presidente dell’Anpi di Reggio – purtroppo ancora oggi non è così per le vicende di quel periodo. Vuol dire che non abbiamo ancora fatti i conti col nostro passato”.

L'articolo Eccidio della Bettola, il ricordo della superstite: “Dopo 75 anni è un dolore che resta con me”. VIDEO proviene da Reggionline.