ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

E’ stato un 2019 positivo per lo sport reggiano. VIDEO

REGGIO EMILIA – Il 2020 per lo sport reggiano si apre con tantissime speranze legate alle più importanti realtà della nostra provincia. La Reggiana vola sulle ali dell’entusiasmo dall’alto del suo terzo posto in classifica, la Grissin Bon punta a risollevarsi e perché non sognare lo scudetto con il Valorugby?

Per un anno che inizia, ce n’è uno appena finito: dodici mesi che hanno consacrato i prodotti del nostro territorio nel panorama nazionale e internazionale: Nba, Formula 1 e Mondiali di calcio e rugby, ecco dove la nostra città si è guadagnata spazio nelle cronache. Grazie, soprattutto, alla sua gente. E come non partire da Mattia Binotto, originario di Quattro Castella che il 7 gennaio – data cara ai reggiani per la nascita del Tricolore – è diventato il team principal della Ferrari succedendo a Maurizio Arrivabene.

La classe ’91 la fa da padrone con Nicolò Melli che ha firmato un contratto con i New Orleans Pelicans in Nna e Luca Bigi, tallonatore delle Zebre, che è convocato ai Mondiali di Rugby. Dalla rassegna globale della palla ovale a quella del calcio femminile: le azzurre guidate dalla nostra Milena Bertolini hanno raggiunto i quarti di finale contro l’Olanda ai Mondiali, toccando l’apice per il movimento calcistico in rosa. L’eliminazione contro le Oranje non ha scalfito lo straordinario risultato raggiunto.

Reggio Emilia è poi divenuta capitale del calcio giovanile lo scorso giugno, quando lo stadio cittadino ha ospitato partite dei campionati europei di Under 21: in 20mila hanno provato a spingere l’Italia alla qualificazione alle semifinali, ma non sono bastati i gol di Barella, Cutrone e Chiesa per accedere al turno successivo.

Anno di persone abbiamo detto, eccone quattro: Stefano Landi, che dopo la salvezza della Grissin Bon ha annunciato che questo sarebbe stato il suo ultimo anno da patron; Romano Amadei, entrato nella Reggiana; Gregorio Paltrinieri, campione del mondo negli 800 stile libero; infine, come non citare Enrico Grassi che ha portato a Reggio Emilia la coccarda tricolore della Coppa Italia di rugby, unica competizione nazionale conquistata da un club della nostra provincia nel 2019.

Persone e anche eventi: il Giro d’Italia che ha attraversato la città a maggio, il Cervarezza che ha battuto 4-1 il Casina e si è aggiudicata la 68ª edizione del Torneo della Montagna; la vittoria della Reggiana nel derby contro il Modena e la personale rivincita di Amadei nel post gara. Fine 2019 con il botto, la speranza è che il 2020 sia ricco di vittorie. Tanti auguri.

L'articolo E’ stato un 2019 positivo per lo sport reggiano. VIDEO proviene da Reggionline - Quotidianionline - Telereggio - Trc - TRM.


ReggioEmilia.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza