ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Coronavirus, a Reggio Emilia vanno in quarantena pure i libri

REGGIO EMILIA – I libri che torneranno dal prestito staranno in quarantena tre giorni, mentre per i dvd i giorni saranno sette. E’ quanto è stato deciso dalla Consulta del sistema bibliotecario della provincia di Reggio Emilia. Il provvedimento nasce dal fatto che i bibliotecari temono che i libri possano essere un veicolo pericoloso per la trasmissione del virus, soprattutto quelli con le copertine di plastica.


La citazione letteraria, a questo punto, è d’obbligo. Il pensiero vola a “Il nome della rosa”, il famoso romanzo di Umberto Eco in cui il perfido Jorge avvelena le pagine del secondo libro della Poetica di Aristotele che tratta della commedia e del riso, uccidendo tutti quelli che tentano di leggere quello che lui considera un empio manoscritto. I poveri monaci, per sfogliarlo, si umettavano la punta delle dita e morivano poco dopo fra dolori atroci. Oggi, forse, per evitare il contagio, basterebbe dare una sterilizzata alla copertina, ma, si sa, la prudenza non è mai troppa.


Si apprende inoltre che le biblioteche del Comune di Reggio Emilia non riapriranno lunedì 4 maggio perché stanno approntando tutte le misure di sicurezza necessarie a ricevere gli utenti. Questo è dovuto al fatto che la commissione tecnica, fatta da bibliotecari e assessori della provincia, stava già lavorando al protocollo per il 18 maggio quando è arrivata la delibera di Bonaccini. Potrebbero essere pronte, probabilmente, fra una settimana.


Discorso diverso per quelle della provincia che, a seconda dei Comuni, potrebbero decidere di aprire i battenti. La biblioteca di Albinea ha stabilito delle regole di accesso ai locali che è probabile saranno simili anche per le altre strutture del territorio provinciale.


L’ingresso sarà consentito solo agli utenti provvisti di mascherina, non sarà permesso l’ingresso a persone con sintomatologia da infezione respiratoria e stati febbrili. L’ingresso ai locali sarà contingentato nel rispetto della distanza di sicurezza di 1.5 metri evidenziata con segnaletica a pavimento all’esterno e all’interno della biblioteca e l’utente dovrà seguire il percorso segnato e indicato dagli operatori. Non sarà permesso consultare in loco i libri, sostare in lettura e avere libero accesso agli scaffali e quindi non sarà possibile neanche leggere i giornali.


E’ prevista poi una sorta di quarantena per i libri che, una volta riconsegnati, saranno stoccati nella biblioteca per tre giorni o 7 giorni (per quel che riguarda i dvd) e non saranno disponibili alla consultazione e al prestito per quel periodo di tempo. Il locale sarà tenuto costantemente aerato (queste le indicazioni di Ifla, Aib e Consulta del sistema bibliotecario della provincia di Reggio Emilia).

I locali della biblioteca, inoltre, saranno completamente sanificati e verranno igienizzati ogni giorno.


ReggioEmilia.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza