ReggioEmilia.press

Tutte le notizie su Reggio Emilia e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Reggio Emilia, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Bagno di folla per Salvini a Reggio: “Sento voglia di cambiamento”

REGGIO EMILIA – Bagno di folla per il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, stamattina a Reggio. Il vicepremier è arrivato in città per sostenere la candidatura a sindaco di Roberto Salati per il centrodestra. Verso mezzogiorno, accompagnato dal candidato ha approfittato del giorno di mercato per farsi fare selfie e salutare i cittadini nelle piazze reggiane. Poi è andato in piazza Casotti dove lo attendevano circa 500 supporter.


Il leader della Lega ha alzato gli occhi alle finestre da cui alcuni esponenti della sinistra lo contestavano pacificamente con cartelli, gli ha mandato baci e ha fatto il pugno alzato. Poi ha detto di Salati: “Tra venti giorni sarà sindaco di Reggio Emilia dopo 70 anni e faremo un museo per ricordare il comunismo. A me fa quasi tenerezza vedere la falce e il martello sulla bandiera rossa nel 2019. Bisogna difendere le minoranze, bisogna difendere i panda. Ma parliamo di noi: grazie perche’ l’Emilia finalmente ha trovato l’orgoglio e ha rialzato la testa, lo vedo a Parma, lo vedo a Reggio, e presto a Modena”.


Cosi’ Matteo Salvini comincia il suo comizio oggi in piazza Casotti, a Reggio Emilia, nell’ambito del tour elettorale del leader della Lega in Emilia-Romagna. Il leader della Lega e’ un fiume in piena sul palco e cita, tra applausi e risate, anche il busto di Lenin di Cavriago (“A Milano abbiamo il Museo civico di storia naturale con la sala dei dinosauri…”).


Ha aggiunto vicepremier: “Spetta ai reggiani decidere, pero’ dopo 70 anni c’e’ veramente la possibilita’ di cambiare, anche a Reggio Emilia. Qua la sinistra ha sempre dato per scontato che Reggio e l’Emilia fossero cosa loro, adesso per i reggiani c’e’ la possibilita’ di cambiare. Sento tanta voglia di Lega e di cambiamento”.


La contestazione della sinistra


Salvini


Continua Salvini su Reggio verso le amministrative del 26 maggio: “Sara’ una scelta amministrativa, qua c’e’ un sindaco che deve occuparsi come non ha fatto la sinistra in questi anni di case, scuole, strade, sicurezza, di bambini, di tasse comunali e di qualita’ della vita”.


E la terza volta per Salvini a Reggio, “e il tour sta andando benissimo qui in Emilia-Romagna: vedo che c’e’ qualche cretino che stanotte ha scritto ‘Salvini muori’- rimarca il vicepremier dopo i post di questa mattina – ma se alla sinistra rimangono le minacce vuol dire che hanno capito che vanno a casa”. Aggiunge Salvini sui contributi ministeriali arrivati ai Comuni nell’ultimo anno: “Programmiamo fondi per strade, scuole e sicurezza, qua a Reggio c’e’ tanta voglia di cambiare ma il ministro dell’Interno a disposizione di tutti i sindaci”.


Fan di Salvini che replica ai contestatori


Salvini


Al termine del suo intervento c’è stata una contestazione da parte dei giovani della sinistra che hanno cantato Bella Ciao e urlato a Salvini: “Siamo tutti antifascisti”. Qualche supporter della Lega li ha insultati, ma anche grazie al pronto intervento della Digos gli screzi sono stati contenuti.